DICHIARAZIONI

Dichiarazioni correttive e integrative

I frontespizi delle dichiarazioni dei Redditi Persone Fisiche, Società di persone e Società di capitali contengono tutte nell’ambito della sezione dedicata al “Tipo di dichiarazione” le caselle dedicate a: “Correttiva nei termini”, “Dichiarazione integrativa”, “Dichiarazione integrativa (articolo 2, comma 8-ter, D.P.R. 322/1998)”, da utilizzarsi per “modificare” dichiarazioni già presentate. In particolare, la casella “Correttiva nei…

Continua a leggere...

Forfettari e compilazione quadro RS: una gigantesca presa in giro

Ci troviamo al secondo anno di compilazione del modello dichiarativo per i contribuenti che hanno applicato il regime forfettario e probabilmente quest’anno capiterà più spesso di compilare il quadro LM, visto che partire dal periodo d’imposta 2016 la L. 208/2015 ha attenuato i vincoli di accesso al regime in esame. Rimangono però attuali le perplessità…

Continua a leggere...

Le deducibilità dell’assegno periodico corrisposto al coniuge

L’articolo 10 comma 1 lettera c) del Tuir prevede che siano deducibili dal reddito complessivo i versamenti periodici effettuati al coniuge, anche se residente all’estero, a seguito di separazione legale ed effettiva, di scioglimento o annullamento del matrimonio o di cessazione dei suoi effetti civili, nella misura indicata nel provvedimento dell’autorità giudiziaria. Da un punto…

Continua a leggere...

La detrazione degli interessi passivi su mutui

Beneficiano della detrazione Irpef del 19% le spese sostenute nell’anno 2016 per interessi passivi, oneri accessori e quote di rivalutazione dipendenti da clausole di indicizzazione, per mutui ipotecari contratti a partire dal 1998 per: la costruzione di un’unità immobiliare da adibire ad abitazione principale; interventi di ristrutturazione edilizia di cui all’articolo 3, comma 1, lettera…

Continua a leggere...

Monitoraggio fiscale anche per i titolari effettivi

Sotto il profilo soggettivo, come noto, gli obblighi di compilazione del quadro RW ai fini del monitoraggio fiscale sono molto ampi. Ciò in quanto vi sono tenuti non solo i titolari delle attività detenute all’estero, ma anche coloro che ne hanno la disponibilità o la possibilità di movimentazione. Così, ad esempio, in presenza di un…

Continua a leggere...

I redditi da attività occasionali nel modello 730/2017

Nell’ambito della sezione I del quadro D del modello 730/2017 al rigo D5 vanno indicate alcune tipologie di redditi previste dall’articolo 67 del Tuir relative a: attività commerciali non esercitate abitualmente; attività di lavoro autonomo non esercitate abitualmente; obblighi di fare, non fare, permettere. Si tratta di redditi per i quali il legislatore ha previsto…

Continua a leggere...

Correzione di errori contabili di competenza

L’Agenzia delle Entrate, lo scorso 7 aprile, ha pubblicato la consueta circolare, la numero 8/E/2017, che raccoglie e da ufficialità alle risposte fornite in occasione dell’edizione annuale di Telefisco. Tra i temi trattati vi è quello relativo al pensionamento della procedura di correzione degli errori contabili di competenza introdotto dalla circolare AdE 31/E/2013, per effetto…

Continua a leggere...

Le novità del quadro RW 2017

Con l’approssimarsi della stagione dichiarativa torna in auge il tema del monitoraggio fiscale e della compilazione del quadro RW del modello Redditi 2017. La novità di maggior rilievo riguarda il possibile esonero dal monitoraggio fiscale per gli immobili situati all’estero che non abbiano subito variazioni (acquisto, vendita, costituzione di diritti reali ecc.) rispetto al periodo…

Continua a leggere...

La precompilata 2017 scalda i motori

Ai nastri di partenza e sempre più ricca di informazioni la precompilata 2017. Tutte le informazioni, le scadenze e le novità di quest’anno sono disponibili sul sito di assistenza attivo dalla giornata di ieri. A partire dal prossimo 18 aprile (il 15 aprile cade di sabato) il contribuente e i soggetti delegati potranno visualizzare la…

Continua a leggere...

Le spese di istruzione universitaria nel modello 730/2017

A decorrere dall’anno 2015 per effetto delle modifiche apportate dalla L. 107/2015 all’articolo 15 lettera e) del Tuir viene prevista la detraibilità nella misura del 19% delle spese sostenute per “la frequenza di corsi di istruzione universitaria, in misura non superiore a quella stabilita per le tasse e i contributi delle università statali”. Successivamente la…

Continua a leggere...