DICHIARAZIONI

I controlli sul modello 730/2017 precompilato

In caso di presentazione di un modello 730 precompilato viene data la possibilità al contribuente di: accettare la dichiarazione e presentarla senza modifiche; apportare modifiche o integrazioni. Resta fermo che è comunque possibile presentare la dichiarazione con le modalità ordinarie. In ogni caso è necessario tener presente anche le possibili conseguenze della scelta effettuata, in…

Continua a leggere...

Le sanzioni sul monitoraggio fiscale

Uno degli aspetti più delicati connessi alla compilazione dell’RW è quello sanzionatorio nel momento in cui il modulo non sia compilato o sia compilato con valori più bassi di quelli corretti o, ancora, non siano stati monitorati alcuni degli asset esteri. In particolare, l’articolo 5, comma 2, D.L. 167/1990 stabilisce che per le violazioni degli…

Continua a leggere...

Irap 2017: l’opzione per l’applicazione del metodo da bilancio

La determinazione della base imponibile Irap segue regole “naturali” diverse a seconda della tipologia di soggetto passivo: le società di capitali ed enti commerciali applicano il c.d. metodo da bilancio di cui all’articolo 5 D.Lgs. 446/1997; le imprese individuali e le società di persone applicano il c.d. metodo fiscale di cui all’articolo 5-bis D.Lgs. 446/1997….

Continua a leggere...

Agenzie viaggi: la compilazione degli studi di settore

Le attività di “Agenzie viaggi e turismo” (codice ATECO 79.11.00) e “Tour Operator” (codice ATECO 79.12.00), oltre che le attività di “Altri servizi di prenotazione e assistenza turistica” (codice ATECO 79.90.19), sono soggette all’applicazione dello studio di settore WG78U, revisionato e approvato con decreto ministeriale 22/12/2015, che sostituisce il precedente Studio VG78U. Come noto, il…

Continua a leggere...

Quadro RW semplificato per i dossier titoli

Il possesso di conti correnti all’estero frequentemente porta in dote il connesso dossier titoli che complica non poco la compilazione dell’RW e dei connessi quadri reddituali. Alcune banche (soprattutto svizzere e monegasche) si sono attrezzate e danno al cliente già report “semilavorati” che poi andranno trasfusi nella dichiarazione dei redditi (previa verifica di massima sui…

Continua a leggere...

Credito d’imposta per erogazioni alla cultura nel modello Redditi SC 2017

Ai sensi dell’articolo 1 del D.L. 83/2014, noto come decreto “Cult-Turismo”, è stato istituito un credito d’imposta in favore dei soggetti che effettuano erogazioni liberali a sostegno della cultura, detto “art–bonus”. Tale credito d’imposta è riconosciuto per le erogazioni liberali in danaro effettuate: a sostegno di interventi di manutenzione, protezione e restauro di beni culturali…

Continua a leggere...

La cessione delle eccedenze Ires: il quadro RK

L’articolo 43-ter del D.P.R. 602/1973 prevede che le eccedenze dell’Ires risultanti dalle dichiarazioni dei redditi delle società o enti appartenenti ad un gruppo possono essere cedute alle altre società che ne fanno parte. A tali effetti, appartengono al gruppo: l’ente (commerciale e non commerciale) o società controllante; le società controllate. Si considerano controllate a questo…

Continua a leggere...

Conti correnti esteri tra monitoraggio e Ivafe

Anche nel modello Redditi 2017 è necessario prestare la massima attenzione nella compilazione del quadro RW in presenza di conti correnti detenuti all’estero. Per tali attività finanziarie, infatti, è prevista l’esclusione dall’obbligo di monitoraggio se il picco massimo raggiunto durante l’anno non eccede la soglia di euro 15.000. Resta fermo l’obbligo di pagamento dell’Ivafe se…

Continua a leggere...

Modello Redditi PF 2017: regime forfetario

I soggetti che hanno applicato nel corso del 2016 il regime forfetario, di cui ai commi da 54 ad 89 della L. 190/2014, sono tenuti alla compilazione della Sezione II del quadro LM del modello Redditi PF 2017, ai fini della determinazione del reddito e della liquidazione della relativa imposta sostitutiva. Ricordiamo che tali soggetti…

Continua a leggere...

I conti correnti esteri in RW

Il caso per il quale più di frequente si è tenuti alla compilazione del quadro RW è senz’altro quello dei conti correnti all’estero. Come più volte ribadito dall’Amministrazione finanziaria sono tenuti a monitorare i conti esteri oltre che gli intestatari degli stessi, anche i delegati al prelievo che ne hanno la possibilità di movimentazione. In…

Continua a leggere...