ADEMPIMENTI

La compensazione del credito IVA trimestrale

Il credito IVA infrannuale può essere, alternativamente, chiesto a rimborso oppure utilizzato in compensazione. Al fine di approfondire i diversi aspetti della materia, è presente in Dottryna, nella sezione “Iva”, una apposita Scheda di studio. Il presente contributo si sofferma in particolare sui nuovi limiti alla compensazione orizzontale del credito IVA trimestrale, anche alla luce…

Continua a leggere...

Comunicazione dati fatture: alcuni chiarimenti operativi

Con l’avvicinarsi del 28 settembre – termine per la comunicazione dei dati delle fatture emesse e ricevute, delle bollette doganali nonché delle relative note di variazione – arrivano dall’Agenzia delle Entrate alcuni significativi chiarimenti. In primo luogo, con un apposito “avviso”, è stata resa nota la possibilità di non inserire nella comunicazione i dati delle…

Continua a leggere...

La comunicazione dati fatture: soggetti obbligati e soggetti esonerati

Entro il prossimo 28 settembre tutti i contribuenti soggetti Iva devono effettuare la comunicazione all’Agenzia delle Entrate dei dati delle fatture emesse e ricevute relative al primo semestre 2017. Obbligati alla comunicazione sono tutti i soggetti passivi che effettuano operazioni rilevanti Iva ad esclusione: dei soggetti che si avvalgono del regime speciale per i produttori…

Continua a leggere...

Comunicazione opzionale: invio dei dati del primo semestre

L’Agenzia delle Entrate, con un comunicato stampa di qualche settimana fa, ha precisato che la proroga per la comunicazione dei dati delle fatture emesse e ricevute, relative al primo semestre 2017, vale anche per i soggetti che hanno aderito al regime opzionale per la trasmissione telematica dei dati delle fatture (articolo 1, comma 3, del…

Continua a leggere...

Spesometro: sanzioni e ravvedimento operoso

Con la proroga al 28 settembre dello spesometro relativo al primo semestre 2017, la relativa sanzione base, comminabile in caso di violazioni, è “ridotta” alla metà se la comunicazione corretta dei dati delle fatture avviene entro il prossimo 13 ottobre. Sul piano sanzionatorio, infatti, l’articolo 11, comma 2-bis del D.Lgs. 471/1997 (come modificato dal D.L….

Continua a leggere...

Liquidazioni periodiche Iva: sanzioni e ravvedimento operoso

L’articolo 4, comma 2, del D.L. 193/2016 ha introdotto il “nuovo” articolo 21-bis del D.L. 78/2010 che, a decorrere dal 2017, prevede l’obbligo, per i soggetti passivi Iva, di trasmettere una comunicazione dei dati riepilogativi delle liquidazioni periodiche Iva (mensili o trimestrali). Al fine di approfondire le peculiarità del nuovo obbligo, è stata pubblicata in…

Continua a leggere...

Lo spesometro va per competenza

L’articolo 21 del D.L. 78/2010, così come modificato dall’articolo 4, comma 1, del D.L. 193/2016, dispone l’obbligo di trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate dei dati “di tutte le fatture emesse nel trimestre di riferimento, e di quelle ricevute e registrate … ivi comprese le bollette doganali, nonché i dati delle relative variazioni”. Al fine di…

Continua a leggere...

Proroga al 28 settembre anche per i contribuenti opzionali

L’Agenzia delle Entrate, con un comunicato stampa di ieri, ha precisato che la proroga al prossimo 28 settembre per la comunicazione dei dati delle fatture emesse e ricevute, relative al primo semestre 2017, vale anche per i soggetti che hanno aderito al regime opzionale per la trasmissione telematica dei dati delle fatture (articolo 1, comma…

Continua a leggere...

Avvisi di irregolarità intermediari: chiarimenti in scadenza

Con un comunicato stampa del 12 luglio 2017 l’Agenzia delle Entrate ha reso noto l’invio di segnalazioni agli intermediari sulle omesse o tardive trasmissioni delle dichiarazioni fiscali relative all’anno 2013, stabilendo al contempo la scadenza per fornire adeguato riscontro. Al fine di approfondire i diversi aspetti dell’appuntamento, è stata pubblicata in Dottryna, nella sezione “Adempimenti”,…

Continua a leggere...

La compensazione dei crediti Iva dopo la Manovra correttiva

Le già intricate disposizioni normative in materia di compensazione dei crediti tributari hanno subito un’ulteriore stretta per effetto delle novità apportate dalla “Manovra correttiva”, il D.L. 50/2017, con l’introduzione delle seguenti modifiche: la riduzione da 15.000 a 5.000 euro della soglia oltre la quale l’utilizzo in compensazione orizzontale dei crediti tributari è subordinato all’apposizione del…

Continua a leggere...