Marta Saccaro

Ultimi articoli a cura di: Marta Saccaro
banda-2

Agevolazioni per le bande, i cori e le filodrammatiche

Tra i soggetti legittimati ad applicare le disposizione della L. 398/1991 sono comprese: le associazioni sportive dilettantistiche; le associazioni senza fini di lucro; le pro-loco; le associazioni bandistiche e cori amatoriali, filodrammatiche, di musica e danza popolare legalmente costituite senza fini di lucro. Per quest’ultima categoria l’estensione è stata espressamente disposta dall’articolo 2, comma 31,…

Continua a leggere...
asd3-1

Quando una ASD supera la prova dell’accertamento

La sentenza n. 340 del 13 settembre 2016, emessa dalla sez. V della Commissione Tributaria Provinciale di Treviso offre un compendio di massime relative a diverse questioni che, negli ultimi tempi, hanno interessato la giurisprudenza tributaria in materia di associazioni sportive dilettantistiche. Vediamole nel dettaglio. La denominazione L’articolo 90 della L. 289/2002, al comma 17,…

Continua a leggere...
professionista3

Cara associazione, ti scrivo

Sono tempi duri per le associazioni sportive, non c’è che dire. Tra i controlli fiscali sensibilmente aumentati negli ultimi tempi e la legge delega di riforma del Terzo settore (L. 106/2016) che non li prende nemmeno in considerazione, gli enti associativi che svolgono attività nei confronti dei propri soci si interrogano sul proprio futuro e,…

Continua a leggere...
asd5

Le associazioni in 398 saranno obbligate al “nuovo” spesometro?

L’articolo 4 del D.L. 193/2016 ha modificato, a decorrere dal prossimo anno, le regole per la comunicazione di alcuni dati all’Agenzia delle Entrate. Nello specifico, com’è ormai noto (e salvo modifiche in sede di conversione del provvedimento), scomparirà la comunicazione annuale delle operazioni rilevanti ai fini Iva (cosiddetto spesometro), per fare posto a due comunicazioni…

Continua a leggere...
asd4-1

Nuove regole per la cessione gratuita di beni deperibili

Dal 14 settembre – sono cambiate le regole sulle cessioni gratuite di prodotti alimentari e non, non più commercializzabili, per finalità di solidarietà sociale. È l’effetto dell’entrata in vigore della L. 166/2016 (pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 30 agosto scorso), definita come la nuova normativa sullo spreco alimentare. La legge ha il pregio di razionalizzare la…

Continua a leggere...
asd5-1

Il plafond delle associazioni in 398 non va ragguagliato all’anno

Le interpretazioni sulle modalità applicative del regime forfettario disposto per gli enti associativi dalla L. 16 dicembre 1991, n. 398 si arricchiscono di un ulteriore intervento. Con la sentenza n. 319/2016 del 14 aprile 2016, la sezione 1 della Commissione Tributaria provinciale di Pesaro ha ritenuto che il limite annuo di ricavi previsto per l’ammissione…

Continua a leggere...
asso

L’importanza dei libri “sociali”

In questi giorni in cui gli enti non commerciali, con periodo d’imposta chiuso al 31 dicembre, stanno “celebrando” le assemblee per l’approvazione del bilancio, ci fa piacere evidenziare un aspetto che molti tendono a sottovalutare. Si tratta della gestione ordinata dei libri “sociali” che comporta, tra l’altro, l’onere di trascrivere il verbale di approvazione del…

Continua a leggere...
asd4

Il rendiconto come informazione sulla rivalutazione di quote associative

Tra le diverse clausole che lo statuto di un ente associativo deve contenere per poter applicare le agevolazioni fiscali vi è anche quella che pone un vincolo alla “circolazione” della quota associativa. Secondo quanto prevede la lettera f) del comma 8 dell’articolo 148 del TUIR, infatti, nello statuto delle associazioni deve essere prevista una clausola…

Continua a leggere...
giudice-soldi

In 398 le fatture emesse ma non ancora incassate sono ricavi?

Per chi gestisce un’associazione in 398 un tema annoso e che, fino ad oggi, non ha trovato una soluzione pacifica, è sicuramente quello legato alla computazione, nel limite dei ricavi annuali consentito, delle fatture che sono state emesse ma che non risultano ancora incassate. Spesso, infatti, è il cliente che richiede l’emissione della fattura con…

Continua a leggere...
asd4

Il destino del 2 per mille Irpef alle associazioni culturali

Grazie a quanto previsto dall’articolo 1, comma 985, della Legge di Stabilità 2016 (L. n. 208/2015) quest’anno è possibile destinare il 2 per mille della propria Irpef a favore di associazioni culturali. La novità è già stata discussa nelle pagine di questo periodico ed il nuovo istituto ha registrato un numero considerevole di commenti da…

Continua a leggere...
sport1

Prime risposte dell’Agenzia ai quesiti del Coni Emilia Romagna

Lo scorso 27 febbraio è stato presentato il documento che raccoglie le prime risposte che la Direzione Regionale dell’Emilia Romagna dell’Agenzia delle Entrate ha fornito ai quesiti formulati nell’ambito del Tavolo tecnico costituito con il Comitato Regionale CONI dell’Emilia Romagna. Le questioni sollevate sono di assoluto rilievo per le associazioni e società sportive dilettantistiche e,…

Continua a leggere...
documenti4

Perché la sovrafatturazione è un “danno” per il club

È ormai noto che, a decorrere da quest’anno, la violazione dell’obbligo di effettuare movimentazioni finanziarie in contanti d’importo superiore a 1.000,00 euro, da parte di società ed associazioni sportive dilettantistiche non è più punita con la decadenza dal regime della L. n. 398/1991. L’inosservanza dell’obbligo, che comunque rimane, è infatti ora punibile solo con una…

Continua a leggere...
non-profit

Le novità della legge di stabilità 2016 per gli enti non commerciali

Ora che il disegno di legge di Stabilità 2016 è approdato in Senato si cominciano a delineare le tematiche principali che verosimilmente saranno mantenute nella formulazione definitiva. Vediamo quindi di seguito quali sono le novità più importanti che riguarderanno anche gli enti non commerciali. Come accade di frequente, anche gli enti non commerciali sono destinatari…

Continua a leggere...
asd3

L’Agenzia illustra un caso di operatività del nuovo “art bonus”

Con la risoluzione n. 87/E del 15 ottobre scorso l’Agenzia delle Entrate illustra un’ipotesi di applicazione del cosiddetto “art bonus”, il meccanismo di agevolazione fiscale introdotto dall’art. 1 del D.L. n. 83/2014. Nello specifico, secondo quanto indicato nella risoluzione, se sono verificate determinate condizioni la disposizione di vantaggio opera anche quando il finanziatore sostiene direttamente…

Continua a leggere...
asd3

Bar dei circoli: come fare per non sbagliare…

Sulla possibilità, da parte delle associazioni, di gestire un bar interno si è spesso detto tanto e, a volte, anche troppo, al punto che ci siamo resi conto della necessità di riprendere in mano la questione per sintetizzarla in alcuni concetti chiave. In primo luogo, dobbiamo capire cosa intendiamo quando ci riferiamo al “bar” dei…

Continua a leggere...
sport

Possibilità di correggere l’EAS e le richieste del 5‰ fino al 30.09

Prova d’appello per le violazioni degli adempimenti connessi alla presentazione del modello EAS e alla richiesta di iscrizione nelle liste dei beneficiari del 5 per mille 2015. Entro il 30 settembre prossimo le associazioni e tutti i soggetti interessati che non hanno trasmesso nei termini all’Agenzia delle Entrate la comunicazione prevista dall’art. 30 del D.L….

Continua a leggere...
asd

Dal 1° ottobre, anche per le sportive, il “nuovo” modello INTRA 12

Con un provvedimento del 25 agosto scorso l’Agenzia delle Entrate ha approvato le modifiche al modello INTRA 12 che le associazioni sportive che svolgono solo attività istituzionale (pertanto non soggetti IVA) devono utilizzare per dichiarare l’ammontare degli acquisti intracomunitari di beni e servizi da soggetti non stabiliti nel territorio dello Stato, l’ammontare dell’imposta dovuta e…

Continua a leggere...
asd

Ancora sulle plusvalenze realizzate dalle associazioni in 398

Ci siamo di recente soffermati, su queste colonne, su alcuni aspetti problematici che interessano le associazioni che applicano le regole della L. n. 398/1991. Nello specifico, è stato offerto qualche spunto di riflessione in merito alle modalità di rilevazione delle plusvalenze e di tassazione delle stesse. Come si ricorderà, infatti, per coloro che applicano il…

Continua a leggere...
casa2

Chiariamo l’esenzione ICI per gli immobili degli enti non commerciali

Se l’immobile utilizzato da un ente non commerciale è inserito nella categoria catastale D6 l’accertamento agli effetti dell’ICI è automatico. La categoria D6, infatti, è destinata a rappresentare i “fabbricati, locali ed aree attrezzate per esercizi sportivi con fini di lucro”: pertanto, se su un immobile accatastato D6 l’associazione sportiva dilettantistica non ha versato l’ICI…

Continua a leggere...
asd3

Le novità del modello UNICO per gli enti non commerciali

Lo scorso 31 dicembre l’Agenzia delle Entrate ha reso disponibili sul proprio sito internet le bozze dei modelli per la dichiarazione dei redditi – in corso di approvazione definitiva – da parte di società ed enti commerciali, delle società di persone e degli enti non commerciali. In relazione a questi ultimi, vediamo quali sono le…

Continua a leggere...
associazioni

Per i soggetti in 398 lo split payment è un problema “finanziario”

Quando un nuovo meccanismo viene introdotto per la prima volta nei sistemi amministrativi contabili spesso non si conoscono in anticipo le conseguenze pratiche della sua applicazione. Non fa eccezione il cosiddetto “split payment”, introdotto dall’art. 1, comma 629, lett. b) della L. n. 190/2014 (Legge di Stabilità 2015) che, dal primo gennaio, ha inserito il…

Continua a leggere...
editoriale

Quando i soci del circolo golf sono anche proprietari della club house

Ci occupiamo del contenzioso che ha interessato un’associazione sportiva dilettantistica che gestisce un circolo golf il cui statuto ha una particolarità: tutti i soci dell’associazione sono infatti obbligati a sottoscrivere una quota di partecipazione nella società che detiene la proprietà dei locali affittati allo stesso circolo. Si tratta di una condizione evidentemente escogitata per mantenere…

Continua a leggere...
profit

Sì al rimborso IVA anche se l’attività non dà profitto

Con la sentenza n. 20713 del 1° ottobre 2014 la quinta sezione della Corte di Cassazione, sez. civ., afferma che, per ottenere il rimborso dell’IVA non è necessario che l’attività economica sottostante generi un profitto ma è sufficiente che abbia carattere di stabilità. Il caso oggetto della sentenza è quello di un Comune che aveva…

Continua a leggere...
idea

Dal MEF chiarimenti sulla dichiarazione IMU Enti non commerciali

A pochi giorni dalla scadenza del termine per l’invio telematico della dichiarazione IMU per gli enti non commerciali giungono i chiarimenti del Ministero delle finanze, che sul proprio sito internet pubblica alcune risposte a quesiti specifici. Gli interventi consentono di puntualizzare alcune questioni inerenti l’obbligo di presentazione del modello, approvato con D.M. 26 giugno 2014….

Continua a leggere...
centro

DL semplificazioni: modifica alla detrazione sulle sponsorizzazioni per i soggetti in 398

È abitudine, in questo quotidiano, commentare le disposizioni normative solo una volta che siano entrate in vigore tralasciando quindi le novità solo “annunciate”. In questi giorni di scadenza c’è però una questione che non si può trascurare. Il prossimo 17 novembre scade infatti il termine per effettuare il versamento dell’IVA relativa al terzo trimestre 2014…

Continua a leggere...
asd3

L’obbligo di iscrizione nel registro delle società e asd tenuto dal Coni

Con la sentenza n. 1780/2014 pronunciata il 25 febbraio 2014 dalla sezione 24 della Commissione Tributaria Regionale di Milano, tra le varie contestazioni viene esclusa la possibilità che un’associazione sportiva, non iscritta al Coni, possa applicare le agevolazioni fiscali previste dall’art. 90 della L. n.289/2002. La pronuncia consente quindi di fare il punto sull’ obbligo,…

Continua a leggere...
tagli

Dalla Legge di stabilità una riduzione IRAP “dimezzata” per gli enti non commerciali

Il dibattito in corso sul testo definitivo della Legge di stabilità per il 2015 per quanto riguarda le novità in materia di IRAP induce a qualche riflessione in relazione alle conseguenze delle novità sulla disciplina dell’imposta regionale applicabile agli enti non commerciali. Come si ricorderà, infatti, per gli enti non commerciali il D.Lgs. n. 446/1997…

Continua a leggere...
casa1

“Spigolando” tra le regole di tassazione del reddito degli immobili degli enc

Ottobre, tempo di TASI. Per molti immobili si torna a calcolare le imposte da pagare sulla proprietà. Anche gli enti non commerciali non sfuggono alla tassazione e, come tutti gli altri proprietari, in questi giorni sono alle prese con la verifica delle delibere e delle diverse aliquote. Ma la scadenza della TASI è l’occasione per…

Continua a leggere...
sport

Stesso sport e stessa sede: secondo la CT di Bologna non c’è elusione

Capita spesso di trovare associazioni sportive dilettantistiche che, pur avendo la sede presso lo stesso indirizzo, costituiscono soggetti autonomi. Non si tratta di polisportive nelle quali confluiscono sodalizi che sono attivi all’interno di differenti discipline sportive ma di soggetti che operano nello stesso ambito e che però si pongono con ragioni sociali differenti. E’ accaduto,…

Continua a leggere...
documenti

Nella nuova CU vanno indicati anche i compensi agli sportivi?

La stampa specializzata ha riportato le prime anticipazioni in merito al nuovo adempimento che, dal 2015, interesserà i sostituti d’imposta: la trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate della nuova certificazione dei compensi assoggettati a ritenuta. L’adempimento sostituisce l’invio del modello CUD e introduce molte novità. In primo luogo, la comunicazione non andrà consegnata (solo) al percipiente…

Continua a leggere...
non-profit

Le “nuove” Ong non saranno automaticamente Onlus

Dopo quello che si può definire un lungo iter parlamentare, sulla Gazzetta Ufficiale dello scorso 28 agosto è stata pubblicata la L. n. 125/2014 che, dopo 27 anni, aggiorna il sistema italiano della cooperazione internazionale allo sviluppo (tracciato dalla soppressa L. n. 49/87). Il restyling si è reso necessario sia per riordinare soggetti, strumenti, modalità…

Continua a leggere...

Brevi considerazioni sul disegno di legge delega sul terzo settore

Il Consiglio dei Ministri del 10 luglio, sia pure in ritardo rispetto alle promesse, ha licenziato il testo del disegno di legge delega per la riforma del Terzo settore. Non è ancora in circolazione il testo ufficiale e, pertanto, sussistono alcune incertezze ancora irrisolte. La prima, palese, riguarda il termine attribuito al Governo per emanare…

Continua a leggere...

Nel mod. 770/2014 semplificato vanno indicati anche i compensi per attività sportiva dilettantistica non soggetti a ritenuta

Il prossimo 31 luglio scade il termine per la trasmissione telematica del mod. 770/2014 semplificato relativo ai compensi corrisposti nel 2013. Salvo proroghe dell’ultimo minuto, quindi, la scadenza si avvicina ed è tempo di verificare con cura le novità e le modalità di compilazione del modello in relazione, in particolare, agli obblighi previsti per i…

Continua a leggere...

La “vera” associazione sportiva dilettantistica si difende con i fatti

A causa della farraginosa normativa fiscale e contabile applicabile alle associazioni sportive dilettantistiche il contenzioso che riguarda questi enti è, per forza di cose, il più delle volte indiziario. Gli Uffici emettono infatti i propri avvisi di accertamento sulla base degli elementi raccolti nel corso della verifica presso la sede dell’associazione. Come ormai ricordato più…

Continua a leggere...

La gestione dei cavalli dei soci da parte di un centro ippico è attività istituzionale

Il contenzioso tra l’Agenzia delle Entrate e le associazioni sportive dilettantistiche prosegue il suo corso e sono ora disponibili le prime sentenze di Commissioni tributarie di secondo grado. E’ il caso, ad esempio, della sentenza n. 2048/2014 del 13 marzo 2014 con la quale la settima sezione della Commissione Tributaria regionale di Milano si è…

Continua a leggere...

Come funziona il nuovo ART bonus?

Sulla Gazzetta Ufficiale del 31 maggio è stato pubblicato il D.L. n. 83/2014, salutato come il sistema di norme che dovranno dare nuovo impulso allo sviluppo del settore culturale in Italia e al rilancio del turismo. Tra le misure contenute nel provvedimento quella che ha suscitato il maggiore interesse è sicuramente quella contenuta nell’art. 1,…

Continua a leggere...

Anche un’associazione che svolge in via principale attività commerciale può erogare compensi per attività sportive dilettantistiche

Constatiamo con un certo rammarico che, con il passare del tempo, le sentenze che riguardano questioni di carattere tributario in cui sono protagonisti soggetti sportivi dilettantistici invece di migliorare sotto il profilo della chiarezza e dell’approfondimento troppo spesso risultano sbrigative e superficiali e sembrano scritte solo per compiacere una certa corrente di pensiero che vede…

Continua a leggere...

Per l’inserimento negli elenchi del 5 per mille c’è tempo fino al 7 maggio

Il prossimo 7 maggio scade il termine per trasmettere telematicamente all’Agenzia delle Entrate la richiesta per essere inseriti nell’elenco dei possibili destinatari del contributo del 5 per mille dell’Irpef da parte dei cosiddetti “enti del volontariato” (organizzazioni di volontariato di cui alla L. n. 266/1991, Onlus, associazioni di promozione sociale iscritte nei registri nazionale, regionali…

Continua a leggere...

Anche per gli enti è tempo di bilanci

Aprile, tempo di bilanci. Anche per le associazioni, le Onlus e, in genere, tutti gli organismi non profit con il periodo d’imposta coincidente con l’anno solare e per i quali lo statuto prevede l’approvazione del bilancio entro quattro mesi dalla chiusura dell’esercizio il mese di aprile si segnala come quello in cui solitamente si svolge…

Continua a leggere...

Le detrazioni per contribuzioni agli enti non commerciali nel modello UNICO 2014

Si avvicina la scadenza per la presentazione della dichiarazione dei redditi delle persone fisiche (modello Unico PF o modello 730) ed è quindi ora di mettere in ordine tra le carte per reperire la documentazione utile, da consegnare a chi predispone il modello, per fare valere le detrazioni dall’Irpef o le deduzioni dall’imponibile. Tra questi…

Continua a leggere...

È necessaria una revisione del concetto di “ente non commerciale”?

Tra le diverse misure annunciate dal nuovo Governo si è fatta notare anche quella che ha previsto la destinazione di 500 milioni di euro ad un ipotetico fondo per le imprese sociali. Con questa iniziativa, è stato detto, sono state accolte le istanze di alcuni esponenti del Terzo settore (che, a detta del Premier, dovrebbe…

Continua a leggere...

L’attività di formazione svolta dalla Onlus va rivolta a soggetti svantaggiati

La Corte di Cassazione precisa che è legittimo, per una Onlus, svolgere in via principale attività di formazione solo se questa è rivolta a “soggetti svantaggiati”. E’ questo, in estrema sintesi, il precetto contenuto nella sentenza n. 7311 del 28 marzo scorso, con la quale la Suprema corte è intervenuta a decidere in merito al…

Continua a leggere...

Il trattamento fiscale dell’”indennità di svincolo”

Ci occupiamo in questa sede di analizzare il regime fiscale applicabile alla cosiddetta “indennità di svincolo”, cioè quella pagata per ottenere lo svincolo di uno sportivo dilettante. Tale indennità non è da confondere con il premio di addestramento e formazione tecnica, che trovato una propria regolamentazione nell’art. 6 della L. n. 91/1981, sul professionismo sportivo….

Continua a leggere...

L’obbligo di adozione del POS da luglio riguarda anche gli enti non commerciali?

  Si è già avuto modo di scrivere, anche su queste stesse colonne, come dal prossimo 30 giugno 2014 scatterà l’obbligo di accettare i pagamenti attraverso carte di debito (bancomat). L’obbligo, lo si ricorda, è stato istituito dall’art. 15, comma 4, del D.L. n. 179/2012, che ha previsto che “i soggetti che effettuano l’attività di…

Continua a leggere...

Scade il 31 marzo il termine per comunicare le variazioni EAS

Il prossimo 31 marzo scade il termine per la trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate del modello per la comunicazione dei dati rilevanti degli enti associativi (mod EAS). La scadenza riguarda esclusivamente quei soggetti per i quali nel corso del 2013 si sono verificate delle variazioni rispetto ai dati trasmessi in precedenza. Sono previsti casi di…

Continua a leggere...

La bozza del modello IMU per gli enti non commerciali

E’ stata resa nota la prima bozza della dichiarazione IMU, con le relative istruzioni, che gli enti non commerciali sono tenuti a presentare per dichiarare le modalità di assoggettamento al tributo municipale degli immobili posseduti. Mentre il modello si presenta abbastanza snello, con tre quadri da compilare, le allegate istruzioni risultano invece abbastanza corpose e…

Continua a leggere...

Una Onlus può gestire un albergo-ristorante? Il MISE risponde in una nota

Quando si parla dell’attività commerciale che può svolgere una Onlus o un’associazione sportiva dilettantistica gli spunti di approfondimento non sono mai abbastanza. Quindi ben vengano i chiarimenti forniti su due questioni particolari dal Ministero dello Sviluppo Economico con la risoluzione n. 15452 del 30 gennaio 2014. In un primo caso, il MISE prende posizione sulla…

Continua a leggere...

Entro fine mese la certificazione dei compensi corrisposti ad atleti dilettanti

Un adempimento che troppo spesso i club sportivi dilettantistici “dimenticano” è l’attestazione dei compensi erogati nell’anno solare precedente per attività sportive dilettantistiche, da consegnare ai percipienti entro la fine del mese di febbraio dell’anno successivo a quello di riferimento (la prossima scadenza è quindi il 28 febbraio per i compensi corrisposti nel corso del 2013)….

Continua a leggere...

Le addizionali sui compensi erogati agli atleti dilettanti

E’ ormai passato più di un anno dalla emanazione della risoluzione n.106/E dell’11 dicembre 2012 con la quale l’Agenzia delle Entrate, “spiazzando” la totalità degli addetti ai lavori, ha sostenuto che sulla parte dei compensi corrisposti ad atleti dilettanti che eccede l’importo di 7.500 euro, deve essere applicata, oltre all’aliquota IRPEF del 23%, l’aliquota dell’addizionale…

Continua a leggere...

L’Agenzia sorprende sullo spesometro dei soggetti 398

A meno di dieci giorni dalla scadenza prevista per la trasmissione dello spesometro, l’Agenzia delle Entrate ha diramato nuove faq che interessano gli enti non commerciali, in generale, e, nello specifico, le associazioni che applicano il regime della L. 398/1991. Con queste nuove indicazioni, l’Agenzia fa presente che i soggetti che hanno esercitato l’opzione per…

Continua a leggere...

Entro fine gennaio la comunicazione delle donazioni alle iniziative culturali 2013

La fine di gennaio segna ormai da molti anni il termine per ricordare una scadenza che interessa chi, nel corso dell’anno passato, ha ricevuto o effettuato donazioni per iniziative culturali. Entro il 31 gennaio infatti le imprese che hanno effettuato erogazioni liberali per iniziative culturali devono trasmettere in via telematica all’Agenzia delle entrate l’apposita comunicazione…

Continua a leggere...

La Corte di Giustizia UE si pronuncia sul regime IVA applicabile ai corrispettivi pagati per frequentare il campo da golf

Dalla Corte di Giustizia europea arriva un importante chiarimento in merito al regime applicabile, in ambito IVA, ai corrispettivi corrisposti dai frequentatori di un golf club. In particolare, secondo la Corte, il corrispettivo per l’utilizzo del campo da golf è soggetto al regime di esenzione IVA sia se il frequentatore del circolo è un socio…

Continua a leggere...

Le novità della legge di stabilità per gli enti non commerciali

Ora che la Legge di stabilità (L. 27 dicembre 2013, n. 147) è divenuta definitiva si possono esprimere le prime considerazioni “tecniche” sul suo testo. Per quanto riguarda l’argomento di nostro interesse, cioè gli organismi operanti nel Terzo settore, c’è da dire che le novità non sono, nel complesso, positive. Da molti, troppi anni ormai…

Continua a leggere...

Nella legge di stabilità la norma sul regime fiscale applicabile ai compensi ai procuratori di atleti professionisti

Nel testo (non ufficiale) della c.d. legge di stabilità licenziato dalla Camera (ma non ancora pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale) è presente una disposizione destinata a porre fine alla contestazione in merito alla deducibilità/imponibilità ai compensi riconosciuti ai procuratori di atleti professionisti. La disposizione interviene sull’art. 51 del TUIR, destinato alla definizione dei criteri per la…

Continua a leggere...

Disponibile la bozza del modello UNICO 2014 Enc

In attesa della pubblicazione definitiva (prevista entro il prossimo 31 gennaio) sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate sono state rese disponibili le prime bozze del modello UNICO 2014 Enc con le relative istruzioni. E’ quindi possibile avere una prima idea delle novità che interesseranno, il prossimo anno, il modello che gli enti non commerciali e…

Continua a leggere...

E’ tempo di raccolte pubbliche di fondi

Il Natale si avvicina e, con esso, l’occasione per molte organizzazioni non profit per dare vita ad una raccolta pubblica di fondi. Che sia uno spettacolo, una serata-evento o, più semplicemente, l’offerta del panettone o della stella di Natale è molto frequente, in questo periodo, imbattersi in uno dei banchetti organizzati presso le più importanti…

Continua a leggere...

La legge di stabilità riduce il vantaggio fiscale delle detrazioni al non profit

La prospettiva non è delle migliori. Se nulla cambia rispetto al testo della legge di stabilità 2014 licenziato dal Senato, è estremamente probabile che le detrazioni agli organismi non profit subiranno una sforbiciata già dal 2013. La previsione normativa I tagli si potranno evitare solo se entro il prossimo 31 gennaio 2014 verranno adottati provvedimenti…

Continua a leggere...

La comunicazione dei dati dei soci che effettuano finanziamenti all’impresa spetta anche agli enti non commerciali?

Si avvicina la scadenza del 12 dicembre per effettuare la comunicazione all’Anagrafe Tributaria dei dati delle persone fisiche soci o familiari dell’imprenditore che hanno concesso all’impresa, nell’anno 2012, finanziamenti o capitalizzazioni per un importo complessivo, per ciascuna tipologia di apporto, pari o superiore a euro 3.600,00 e anche gli enti non commerciali si interrogano sull’adempimento….

Continua a leggere...

Cassazione: per dimostrare la non commercialità dell’associazione non basta il richiamo allo statuto

Non basta appellarsi al contenuto dello statuto per dare la prova che l’associazione sportiva dilettantistica non svolga attività commerciale ed evitare così l’accertamento induttivo. Questo, in sintesi estrema, è il principio espresso dalla V sezione della Corte di Cassazione con la sentenza n. 24898, pubblicata il 6 novembre 2013. L’onere della prova La pronuncia riprende…

Continua a leggere...

Gli adempimenti conseguenti alla ricezione del contributo del 5 per mille

Sono in corso di accreditamento in questi giorni i contributi assegnati dai contribuenti in relazione al 5 per mille dell’IRPEF dell’anno 2011. Tra i beneficiari del contributo figurano gli “enti del volontariato” e le associazioni sportive dilettantistiche. I criteri di assegnazione dei fondi e gli adempimenti richiesti sono distinti per le due categorie. Vediamo di…

Continua a leggere...

L’applicazione dello “spesometro” agli enti sportivi dilettantistici

Lo “spesometro”, cioè la comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini IVA, introdotto dall’art. 21 del D.L. n. 78/2010, è ormai in dirittura d’arrivo ma non pochi sono i dubbi interpretativi, relativamente alle modalità di compilazione del modulo, che affliggono il mondo dello sport. Le associazioni con partita IVA sono obbligate all’adempimento L’unico aspetto sul quale…

Continua a leggere...

Acquisti di immobili da parte di Onlus: dal 2014 l’imposizione aumenta

Il “riordino” della tassazione sugli acquisti immobiliari Sugli acquisti immobiliari effettuati dalle Organizzazioni non lucrative di utilità sociale (Onlus) è in arrivo una vera e propria “stangata”. Dal primo gennaio 2014, per effetto dell’art. 10 del D.Lgs. n. 23/2011, risulta infatti riscritto l’articolo 1 della tariffa allegata al D.P.R. n.131/1986 in materia di imposta di…

Continua a leggere...