Marco Bargagli

Ultimi articoli a cura di: Marco Bargagli
mondo3-1

La rilevanza del controllo congiunto ai fini della CFC rule

Qualora un soggetto residente in Italia detenga, direttamente o indirettamente, il controllo di una società residente o localizzata in Stati o territori con regime fiscale privilegiato, i redditi conseguiti dal soggetto estero sono tassati per trasparenza in capo al soggetto controllante residente in Italia. La CFC legislation (Controlled Foreign Companies) è infatti una norma posta…

Continua a leggere...
soldi7

La rilevanza tributaria dei finanziamenti infruttiferi ai fini del TP

La sentenza n. 7493 del 15 aprile 2016 della Corte di Cassazione costituisce un interessante spunto di riflessione utile ad alimentare il dibattito circa la rilevanza, ai fini del transfer pricing, delle operazioni di finanziamento infruttifero poste in essere tra imprese appartenenti allo stesso Gruppo. Tale arresto giurisprudenziale si pone in contrasto con il diverso…

Continua a leggere...
dubbio

Scambi black list: si applicano le sanzioni per il passato?

Come noto, la legge di Stabilità 2016 ha abrogato le disposizioni che rendevano indeducibili, dal reddito di impresa, i costi sostenuti nell’ambito delle transazioni economiche e commerciali intrattenute con fornitori residenti in Stati o territori aventi regime fiscale privilegiato. Nello specifico, per agevolare gli scambi internazionali, il legislatore ha eliminato nel nostro Testo Unico delle…

Continua a leggere...
trust1-1

La presunzione legale relativa di residenza è applicabile al trust?

Come noto, la Legge 296/2006 (finanziaria per il 2007) ha incluso i trust tra i soggetti passivi Ires, novellando l’articolo 73 del Tuir che contiene i requisiti territoriali per determinare la residenza fiscale. Per espressa disposizione normativa, le società, gli enti ed i trust sono considerati residenti in Italia, quando per la maggior parte del…

Continua a leggere...
casa4-1-1

Il domicilio nell’individuazione della residenza del soggetto black list

A livello domestico l’articolo 2, comma 2, del Tuir prevede che: “ai fini delle imposte sui redditi si considerano residenti le persone che per la maggior parte del periodo d’imposta sono iscritte nelle anagrafi della popolazione residente o hanno nel territorio dello Stato il domicilio o la residenza ai sensi del codice civile”. Quindi la…

Continua a leggere...
estero1

I profili penali tributari della stabile organizzazione occulta

La stabile organizzazione viene definita come una sede fissa di affari tramite la quale un’impresa non residente esercita un’attività economica sul territorio dello Stato, ponendo in essere atti rilevanti ai fini delle imposte sui redditi e dell’imposta sul valore aggiunto. Ai fini Iva, l’articolo 11 del Regolamento UE 282/2011 del 15 marzo 2011 definisce la…

Continua a leggere...
professionista-1

Compensi per la distribuzione di programmi informatici senza ritenuta

Il trattamento fiscale dei diritti di sfruttamento dei beni immateriali, derivanti dai compensi corrisposti da parte di un’impresa italiana nei confronti di un soggetto non residente per l’utilizzazione delle opere dell’ingegno, di brevetti industriali, di marchi d’impresa, di processi, formule ed informazioni relativi ad esperienze acquisite nel campo industriale, commerciale o scientifico, è disciplinato dalle…

Continua a leggere...
giustizia-1

Inerenza del costo ed onere della prova secondo la giurisprudenza

Le regole di deducibilità dei componenti positivi e negativi di reddito sono sancite dall’articolo 109 del Tuir, in base al quale i ricavi, le spese e gli altri componenti positivi e negativi concorrono a formare il reddito nell’esercizio di competenza; tuttavia i ricavi, le spese e gli altri componenti di cui nell’esercizio di competenza non…

Continua a leggere...
mondo1

Esterovestizione solo in presenza di strutture artificiose estere

L’ordinamento nazionale (articolo 73 del Tuir) contiene i criteri, alternativi tra di loro, che consentono di riqualificare in Italia la residenza fiscale di un soggetto non residente che ha stabilito la propria sede legale ed amministrativa all’estero. Nello specifico, le società, gli enti ed i trust sono considerati fiscalmente residenti in Italia, quando per la…

Continua a leggere...
estero-1

Individuazione del paradiso fiscale: nuovi criteri anche per il passato

La legge di Stabilità 2016, con efficacia dal 1 gennaio 2016, ha introdotto radicali modifiche alla normativa CFC ed al regime di tassazione integrale dei dividendi paradisiaci. Nello specifico, sono cambiate le modalità di individuazione dei Paesi a fiscalità privilegiata (articolo 167, comma 4, del Tuir) in quanto oggi non occorre fare riferimento, come accadeva…

Continua a leggere...
vs-3

Le procedure amichevoli per evitare la doppia imposizione economica

Come noto ogni singolo Paese mantiene la sua sovranità impositiva in base al principio della “tassazione su base mondiale” (c.d. worlwide taxation principle) che opera nei confronti dei contribuenti residenti in un determinato Stato e del principio della “tassazione territoriale” (denominato “principle of source”), che si applica nei confronti dei non residenti. Nella prassi operativa,…

Continua a leggere...
estero-1

Prova rafforzata per le CFC passive income

Come noto, con il decreto crescita e internazionalizzazione delle imprese (D.Lgs. 147/2015), in vigore dal 7 ottobre 2015, il legislatore ha reso facoltativa la presentazione dell’interpello che consente di disapplicare la disciplina CFC, mantenendo l’obbligo di indicare in dichiarazione i redditi conseguiti dalle imprese estere controllate, ai fini di un completo monitoraggio da parte del…

Continua a leggere...
documenti3-3

La predisposizione del set documentale TP evita le sanzioni penali

Uno dei maggiori problemi delle imprese ad ampio respiro internazionale, riguarda la corretta determinazione dei prezzi di trasferimento infragruppo. Infatti l’Amministrazione finanziaria, nell’ambito dei suoi ordinari poteri, può sindacare la congruità dei valori praticati nello scambio di beni e servizi tra imprese appartenenti allo stesso gruppo multinazionale, in linea con le disposizioni fiscali contenute nell’articolo…

Continua a leggere...
estero

La branch exemption alla prova del modello Redditi 2017

Il D.Lgs. 147/2015, noto come decreto crescita ed internazionalizzazione delle imprese, ha introdotto nel nostro ordinamento tributario il regime opzionale denominato “branch exemption”. Per espressa disposizione normativa, ai sensi dell’articolo 168-ter del Tuir, un’impresa residente nel territorio dello Stato può optare per l’esenzione degli utili e delle perdite attribuibili a tutte le proprie stabili organizzazioni…

Continua a leggere...
estero

Il metodo CUP richiede perfetta comparabilità del prodotto

La valutazione della congruità dei prezzi di trasferimento, nota come normativa sul transfer price, costituisce notoriamente un tema di grande complessità con conseguenti difficoltà oggettive nell’applicazione della disciplina, sia da parte dell’Amministrazione finanziaria che del contribuente. Infatti, per stessa ammissione dell’Ocse, il transfer pricing non è una scienza esatta, ma richiede un attento giudizio sia…

Continua a leggere...
estero-2

Controllo contrattuale e profili applicativi nel transfer price

La normativa sostanziale di riferimento in tema di prezzi di trasferimento è contenuta nell’articolo 110, comma 7, Tuir, a mente del quale i componenti del reddito derivanti da operazioni intercorse con società non residenti nel territorio dello Stato che, direttamente o indirettamente, controllano l’impresa, ne sono controllate o sono controllate dalla stessa società che controlla…

Continua a leggere...
mani5

Chiarito il trattamento IVA delle commissioni di delega

La suprema Corte di Cassazione, nella sentenza n. 22429 del 4 novembre 2016 si è definitivamente pronunciata, in sede di legittimità, ritenendo possibile applicare il regime di esenzione IVA (ex articolo 10 del D.P.R. n. 633/1972) alle commissioni di delega percepite nell’ambito dei contratti di coassicurazione. Il recente chiarimento espresso da parte del giudice di…

Continua a leggere...
europa1

Regime madre-figlia: onere della prova a carico del Fisco

Come noto, la Direttiva comunitaria n. 90/435/CE (c.d. madre-figlia), successivamente rifusa nella Direttiva 2011/96/UE, ha il preciso scopo di eliminare fenomeni di doppia imposizione economica azzerando o riducendo la ritenuta alla fonte a titolo di imposta prevista sulle distribuzioni di dividendi effettuate dalle società controllate (figlie) nei confronti delle società madri (controllanti), localizzate in diversi…

Continua a leggere...
giustizia1-1

La rinuncia al credito non determina plusvalenze tassabili

La suprema Corte di Cassazione, nella sentenza n. 1520/2017 (depositata in data 20 gennaio 2017), si è recentemente pronunciata con riguardo ai profili elusivi della rinuncia (da parte del socio di riferimento), del credito vantato nei confronti della società, con conseguente omessa tassazione della sopravvenienza attiva che ne sarebbe derivata. La vicenda trae origine dall’analisi…

Continua a leggere...
mondo2

Il trattamento fiscale delle cessioni di carburante all’interno di una nave

Le operazioni di “bunkeraggio” vengono poste in essere quando occorre rifornire una nave di carburante. L’armatore contatta il trader – che agisce come mero intermediario – indicandogli la nave, la quantità di carburante necessario ed il porto in cui l’imbarcazione sarà ormeggiata e disponibile per il rifornimento. Successivamente, l’intermediario seleziona un fornitore di sua fiducia…

Continua a leggere...
estero1

La Cassazione si esprime sul tema del beneficiario effettivo

Il treaty shopping rappresenta un’insidiosa forma di abuso transnazionale attuata attraverso l’indebito utilizzo delle convenzioni bilaterali contro le doppie imposizioni sul reddito. Lo strumento di contrasto a tale fenomeno è contenuto nei trattati medesimi ed è costituito dalla cosiddetta clausola del beneficiario effettivo (c.d. beneficial owner). L’assenza di una sua univoca definizione, tuttavia, ha spesso…

Continua a leggere...